Volontariato, una medicina.


Volontariato, una medicina.

Di Luca Sc.
Osservare l’andamento del cammino della propria fede è esigenza di chi segue il Vangelo. Spesso si va dal Padre spirituale e si pensa di avere sbagliato tutto. Non è sempre così: alcune volte siamo vittima del nostro modo di vedere le cose, perdendo la visione globale su noi stessi e su quanto sta a noi intorno.
Quando la vita si fa frenetica e ci sembra di commettere sempre gli stessi errori, guardarsi dentro è necessario, seppur non bisogni esagerare. L’esagerazione consta nel meditare e rimuginare continuamente su scelte fatte, errori di valutazione e via discorrendo.
Quale è il modo per trovare il giusto equilibrio?Come affrontare i nostri impasse nella vita credente?
Non vi sta una soluzione unica e univoca, ma vi è una sorta di principio attivo comune a tutte le cure: si tratta del volontariato.
Non è strano per nulla: fare il volontario, donarsi, senza aspettare il contraccambio, agli altri ci libera, rendendoci più vicini alla realtà e non ai nostri desideri, talune volte eterei. Niente di più reale è affrontare la realtà, aiutando quanti abbiano bisogno del nostro contributo generoso.
Non è una predica: mi taccio presto, qualora sembri così…
Se avete avuto il privilegio di offrire aiuto a un anziano, ad uno studente un po’ indietro con la scuola e impossibilitato a pagare un insegnante privato etc., avete sperimentato l’amore per la vita, propria e altrui.
Proprianessuno conosce se stesso e quanto valga se non guardando negli occhi degli altri. Stiamo tutti ben pronti ad inseguire i nostri sogni, senza renderci conto che i desideri del cuore camminano con la crescita del nostro cuore: il dono è la chiave per realizzarli!
Altrui: facendo volontariato ti rendi conto che non sei il solo a soffrire; comprendi che, prima di te, qualcun altro ha sperimentato, forse con più gravità, quanto stai malamente sopportando. Non si è soli sotto il cielo e la propria anima si nutre anche dell’affetto e della vicinanza del cuore di tutti coloro che si incontrano per via. Non è poesia: anche stavolta si tratta di realtà realissima… Provare per credere.
Ricomincia l’anno pastorale, presumo, in tutte le parrocchie italiane, in questo autunno un po’ piovoso: è l’occasione giusta per cominciare con qualche attività, per donarsi, per conoscere nuove realtà di volontariato. 
Buon cammino, amati lettori.
A presto.
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti ora alla newsletter per ricevere gli articoli via e-mail!

Ultimi tweet di Papa Francesco

Immagini che fanno bene

This error message is only visible to WordPress admins

Error: API requests are being delayed for this account. New posts will not be retrieved.

There may be an issue with the Instagram access token that you are using. Your server might also be unable to connect to Instagram at this time.

Error: No posts found.

Make sure this account has posts available on instagram.com.

Click here to troubleshoot

Error: admin-ajax.php test was not successful. Some features may not be available.

Please visit this page to troubleshoot.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

Sguardo al Reale

Un progetto di Suor Lucia Brasca FMA