L’abbraccio

C’è qualcosa che ti abbraccia prima ancora che tu sbagli – e sì, sbaglierai.

Ma, se ti fidi, questo abbraccio ti porta fuori dal tuo buco. Basta farsi vincere da esso, avere quella che possiamo chiamare povertà di spirito: il non opporre la nostra menzogna alla verità di noi.
E’ il primo nostro errore, fingere di essere quello che non siamo, ostinarci in quella che è la nostra idea: del mondo, di chi ci sta di fronte, di noi stessi.
Quel desiderio di felicità che tante volte non sappiamo neanche di avere è destato da quell’abbraccio, che qualcosa, anzi, qualcuno si muove per darci. 

E’ una presenza che possiamo ignorare solo dandole le spalle. La vita è meglio di quello che possiamo immaginare. E’ essere perdonati in tutto, se scegliamo di dare tutto.

E’ proprio il concedersi senza ombre che fa svanire il peccato, che non è nient’altro che quella bruttura dell’animo, quello sguardo opaco e falso su ogni cosa.

Così possiamo essere liberi, per prima cosa da noi stessi. Anche lo sbaglio più enorme scompare; come scompare il gelo in una fulgida mattina di sole.
Fonte: Berlicche
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti ora alla newsletter per ricevere gli articoli via e-mail!

Ultimi tweet di Papa Francesco

Immagini che fanno bene

This error message is only visible to WordPress admins

Error: admin-ajax.php test was not successful. Some features may not be available.

Please visit this page to troubleshoot.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

Sguardo al Reale

Un progetto di Suor Lucia Brasca FMA